VINCE LA SEMPLICITA'

Con queste parole, la giuria formata dai tre chef stellati del JRE Stabile, Trovato, Tomei e dall'enologo Luca d'Attoma ha decretato la vittoria per il nostro Istituto che, con la classe IV D ENO, ha partecipato venerdì 27 marzo scorso al primo contest JRE “cucina con Vino Toscano” dedicata agli studenti degli istituti alberghieri della Toscana. La manifestazione, allestita nella suggestiva cornice della Piazza del Mercato di Siena, è stata organizzata nell'ambito delle più prestigiose, dedicate all'enogastronomia, in quest'anno 2015 tanto importante per l'Italia.

 


Gli Istituti alberghieri toscani sono stati invitati a scegliere il miglior studente che si sarebbe confrontato durante i giorni dell’evento con tutti gli altri studenti segnalati.

La classe IV D ENO, pur presentando l'affiatato terzetto composto da Niccolò Giaffreda, punta di diamante, Gloria Gori e Gabriele Palazzi, ha giocato come una vera squadra: capitanati dal prof. Gianni Giorgi, formidabile motivatore e chef, il piatto vincitore è stato realizzato con l'apporto di tutta la classe.

Il tema del contest: La cucina con vino toscano
La ricetta doveva avere come ingrediente imprescindibile il vino toscano, e doveva contenere elementi che si ispirassero alla storia, al territorio, alla cultura toscana, con una visione innovativa e originale attraverso una rivisitazione e reinterpretazione della cultura gastronomica toscana.
Il vincitore si è aggiudicato uno stage in ristorante JRE Toscano e un Premio da Associazione JRE Italia. E' seguita una degustazione con i piatti realizzati dalle scuole.
La classe IV D ENO ha presentato un piatto lodato per la sua semplicità ma che, per esplicita ammissione della Giuria, era di qualità degna di un ristorante stellato.

Nella foto, il raviolo di sfoglia al vino Nobile di Montepulciano di trippa e lingua su salsa di pecorino della Calvana, accompagnato dal cavolo nero in due forme: sferificato e fritto. Il tutto bagnato dal Nobile di Montepulciano, la cui scelta è stata apprezzatissima dalla Giuria. Il contributo del prof. Cordella (Sala e Vendita) è stato importante.

 

JRE: Jeunes Restaurateurs d’Europe è l’associazione che riunisce giovani ed esperti chef in tutta Europa: 332 professionisti innovativi dai 23 ai 37 anni (raggiunti i 50 si diventa membri onorari) appartenenti a 13 Paesi europei, 84 sono gli chef JRE italiani 4 i toscani. Una delle più autorevoli associazioni culinarie, punto di riferimento per gli esperti del settore. Motto dei JRE: talento e passione. Due caratteristiche che accomunano i migliori e i più giovani rappresentanti dell’alta gastronomia chiamati ad entrare nel team nato a Parigi nel 1974.
Obiettivo dell’associazione: stimolare solidarietà, amicizia, scambio di idee ed esperienze fra gli chef aderenti.