amministrazione trasparente

albo on line

PRIVACY - GDPR

 

AL SAFFI E' L'ORA dell'Aperichocolate

- un aperitivo al cioccolato in collaborazione con SCUOLA TESSIERI ATELIER DELLE ARTI CULINARIE-

 

Firenze- Al Ristorante Didattico dell'IPSSEOA SAFFI, venerdì 8 febbraio 2019 alle ore 17.30 gli studenti dell'indirizzo Pasticceria e quelli di Sala e Vendita, coordinati dai loro insegnanti, aspetteranno gli ospiti per servire loro "il cibo degli Dei": il cioccolato.

In collaborazione con Scuola Tessieri Atelier Delle Arti Culinarie e la Cioccolata Noalya, una raffinata degustazione di questo alimento che per i maya era considerato divino e riservato solo a sovrani, nobili e guerrieri.

All'Alberghiero di via del Mezzetta il percoso nel cioccolato vedrà confermato il sodalizio con i vini da aperitivo e altre bevande abbinate, una proposta golosa per uno "stuzzichino" pomeridiano diverso dal solito. Saranno, infatti, servite preparazioni salate e un particolare assortimento di cioccolatini e praline di altissima qualità.

PRENOTA ADESSO

 

(queste due foto sono di Davide Cascarino. Gianni Ugolini e Marisa Cancilleri hanno realizzato gli altri scatti presenti nella pagina)

 

 

 

Jain Ravi allievo della classe 3^ B enogastronomia ha vinto il concorso  per il miglior "commis di cucina della Toscana" che si è tenuto mercoledi 30 gennaio presso l'istituto alberghiero di Pisa.

L'allievo, preparato dalla professoressa Ludovica Infante, ha presentato il piatto "Terra nostra" , Filetto di coniglio cotto a bassa temperatura con riduzione di Chianti, spuma di pecorino e maionese di cavolo nero.

L'allievo rappresenterà la Regione Toscana ai prossimi campionati della cucina italiana che si terranno a Rimini dal 17 al 19 febbraio .

 

28 gennaio 2019

IL TRENTINO AL SAFFI

cena di degustazione con piatti tipici -

 

Firenze - All'Istituto Alberghiero Saffi di Firenze la sera di lunedì 28 gennaio 2019 si riapriranno al pubblico le porte del ristorante didattico per una cena particolare: la degustazione di prodotti, ricette e piatti tipici tradizionali del Trentino, organizzati in collaborazione con la Scuola di Alta Formazione professionale dell’Istituto Alberghiero Trentino di Rovereto e Levico Terme nel programma di eventi di Ospitalia.

 

 

Nei due giorni precedenti, grazie al progetto di scambio culturale tra il Saffi e l'istituo alberghiero trentino, il dirigente della Scuola di Alta Formazione di Roncegno, Federico Samaden, sarà protagonista di una due giorni di conferenze agli studenti fiorentini ed alle loro famiglie. Attività che si concluderanno con la sera del 28 gennaio 2019 quando gli ospiti della cena, seguiti dagli studenti del Saffi insieme a quelli del Trentino, avranno l'occasione di effettuare un viaggio sensoriale nel gusto grazie al menu proposto. Aperitivo: bollicine della Lucanica trentinaRotolino di carne salada con ricotta di malga e noci del Bleggio e la Tartare di trota di lago marinata ed affumicata servita con pane al timo e mela Granny Smith.Primo Piatto: Raviolo di pasta gialla con ripieno di polenta, ragôut bianco di coniglio e salsa al Casolet d.o.p. Secondo piatto: Filetto di maiale bardato alla pancetta con la sua salsa Purea di patate viola e spinacini all’olio. Dolce: Crostatina scomposta ai piccoli frutti di Sant’Orsola e crema Chantilly. Insomma, un'esperienza attraverso gli organi di senso, occhio, naso e bocca, di un'effettiva realtà gastronomica che trasforma la cena in percorso gustativo piacevole e inconsueto.

 

La serata sarà un efficace momento di learning by doing per i ragazzi, grazie alla sinergia creatasi con il programma di scambio tra i due istituti alberghieri italiani, e la solida convinzione del Saffi che la scuola sia sempre più aperta al dialogo con il territorio e alla scoperta del mondo, per garantire ai propri studenti un ampliamento degli orizzonti culturali e accompagnarli nella crescita formativa.
foto di Davide Cascarino    

 

20 gennaio 2019, una rappresentanza degli studenti della nostra scuola è partita con il treno della memoria organizzato dalla Regione Toscana, per visitare i campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau.
Gli 8 studenti, scelti all'esito di un percorso formativo, sono accompagnati dalle docenti Loredana Iaccarino e Elena Ubaldino.
 
 
 
"Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo". ( P. Levi)
 
 
25 gennaio 2019:
 
 

LEGGI LA RELAZIONE DEGLI STUDENTI

GUARDA IL VIDEO

In occasione del Giorno della Memoria 2019 la classe 5°B Accoglienza Turistica, con la Dirigente Scolastica, ha partecipato alla cerimonia che si è tenuta in Prefettura, nel corso della quale il Prefetto ha consegnato le medaglie d'onore alla memoria ai familiari di tre ex deportati. Sono intervenuti il rettore dell'Università di Firenze ed il rabbino capo. Fra le altre autorità, erano presenti il sindaco di Firenze Dario Nardella e l'arcivescovo Giuseppe Betori.  Gli studenti del Saffi hanno presentato i risultati del loro lavoro di studio sugli Internati Militari Italiani come parte della Resistenza al nazifascismo.
 
 

10 Dicembre 2018

AL SAFFI PRANZO DI SOLIDARIETA'

- in collaborazione con Caritas gli studenti servono la solidarietà-

  

Firenze Lunedì 10 dicembre 2018, l'Istituto Alberghiero A. SAFFI con il suo "ristorante didattico" e con la collaborazione della Caritas, ha organizzato un'iniziativa disolidarietà.

Crostini toscani, lasagne al ragù, arista con patate: questo il menu preparato dalla brigata di cucina degli studenti del Saffi, i quali si sono impegnati, insieme agli allievi dell'indirizzo di Accoglienza Turistica, Sala e Vendita, nel ricevere gli ospiti.

L'iniziativa ha visto la preparazione di un pranzo per circa una quarantina di persone le cui condizioni economiche non permetterebbero la frequentazione di ristoranti. Gli alunni hanno operato con professionalità e competenza per rendere questo un pasto speciale.

 

Obiettivo: far diventare un appuntamento regolare questa azione di utilità sociale. Una metodologia di tipo esperienziale che porta la realtà nel mondo didattico e stimola negli allievi il senso di solidarietà e soprattutto di cooperazione. L'Istituto Saffi ritiene opportuno trasmettere agli studenti alti valori umani e formativi, agendo concretamente anche nell'aiuto di chi si trova oggi a vivere in contesti quotidiani molto difficili. 

Riferito all'anno scolastico 2017/18.

Il Premio Forni è stato istituito nel 2006 per ricordare la prof.ssa Elisabetta Forni, educatrice e insegnante di questo Istituto, scomparsa prematuramente all'età di 54 anni nel 2005.Negli anni il premio ha subito molteplici evoluzioni fino ad essere strutturato secondo la modalità attuale di “concorso interno” aperto alle quattro specializzazioni: accoglienza turistica, sala/bar cucina e pasticceria.

Il Premio Forni è stato istituito nel 2006 per ricordare la prof.ssa Elisabetta Forni, educatrice e insegnante di questo Istituto, scomparsa prematuramente all'età di 54 anni nel 2005.Negli anni il premio ha subito molteplici evoluzioni fino ad essere strutturato secondo la modalità attuale di “concorso interno” aperto alle quattro specializzazioni: accoglienza turistica, sala/bar cucina e pasticceria.

      
 Al concorso partecipano, per ogni specializzazione, i cinque migliori studenti che nell'anno precedente hanno riportato valutazioni curricolari e di stage apprezzabili così come un percorso di studi lineare e meritevole.

I premi spaziano da riconoscimenti in denaro, a percorsi di formazione professionale progettati appositamente per il concorso “Forni”, a testi e manuali riguardanti i settori di competenza.

Il Premio si autofinanzia in modalità crowdfunding, grazie alle attività degli studenti che organizzano la “Festa di Autunno al Saffi”. Quest'anno la festa verrà proposta a primavera.

Il sapere non è sufficiente, dobbiamo applicare.
Il volere non è sufficiente, dobbiamo fare
(Leonardo da Vinci)

Prof.ssa Francesca Lascilfari
Dirigente Scolastica IPSSEOA “Saffi”

03/12/18

Per gli studenti confronto enogastronomico: piatti caraibici colombiani e tradizionali italiani -

 

 

Firenze – In occasione della manifestazione Lienzo Urbano Tour, che si terrà a Palazzo Guadagni a Firenze dal 29 novembre al 4 dicembre 2018, gli studenti dell'Ipsseoa Aurelio Saffi saranno protagonisti di uno degli eventi: un incontro culinario tra pietanze tipiche della costa caraibica della Colombia e piatti della tradizione italiana e toscana.

Lunedì 3 dicembre 2018 presso le cucine dell'Istituto Alberghiero fiorentino, gli alunni potranno confrontarsi con gli chef e i giornalisti enogastronomici colombiani per scoprire le caratteristiche della cucina caraibica, conoscendone i sapori e i profumi.

Verranno proposte alcune pietanze tipiche delle Colombia che risentono delle influenze spagnole, asiatiche, africane e indigene, gusti che si riassumono in piatti come l'arepas decriollo e formaggio, che si prepara con un tipo di farina di mais dolce, oppure le lenticchie al latte di cocco e pancetta affumicata o il famoso pesce cotto in foglia con hummus e insalata di yucca e anguria. Per dolce: il riso con latte e sciroppo di Azahar, un'essenza di fiori d’arancio che si ottiene dal distillato dei petali dei fiori delle arance amare.

Ma per far diventare l'attività un vero e proprio incontro di cultura culinaria, ecco che gli alunni di Enogastronomia si cimenteranno nella preparazione di alcuni piatti della tradizione nostrana, come il risotto con carciofi dell'empolese e pecorino e la toscanissima zuppa di farro con fagioli e cavolo nero. I dolci saranno proposti dagli allievi dell'indirizzo di Pasticceria.

Grazie al sostegno di InFlorence Academy e la collaborazione del Ponte Italiano, il buffet preparato in questa occasione è un modo per far comprendere agli studenti in maniera proattiva come gli scambi e le esibizioni gastronomiche siano un'occasione per stringere amicizia con tutti i paesi e come attraverso l'esperienza del “gusto” si superino barriere chilometriche e culturali.

 

 

IL SAFFI PRESENTE ALLA BIENNALE DI GASTRONOMIA


Gli studenti di Accoglienza Turistica e Sala e Vendita verificano quanto sia formativa l'integrazione fra i saperi: lo studio unito all'esperienza pratica -

Firenze - In occasione della Biennale di Gastronomia, che si è svolta alla Fortezza da Basso di Firenze dal 16 al 19 novembre 2018, gli studenti dell'Ipsseoa A. Saffi sono tornati a verificare quanto sia formativa l'integrazione fra i saperi: lo studio unito all'esperienza pratica.
Gli studenti dell'indirizzo Accoglienza Turistica e di Sala e Vendita hanno prestato il servizo sia di ospitalità sia di sala a quest'evento prestigioso che, rinnovandosi ogni due anni, fotografa lo stato attuale dell’enogastronomia, con occhio attento e curioso verso ciò che cambia e si rinnova nel comparto food&beverage.

L'appuntamento diviene un’occasione di incontro e di scambio tra addetti al settore e il pubblico, per capire le nuove tendenze del gusto. Ecco come "lavorare" ad una tale manifestazione diventa per gli alunni dell'alberghiero Saffi una vetrina preziosa dove mettere in pratica le competenze acquisite e capire le nuove tendenze.

Mentre i ragazzi di "ricevimento" hanno svolto il servizio d'accoglienza e informazioni ai visitatori, gli allievi di "sala" hanno prestato servizio concreto ai tavoli nell'aula delle degustazioni di cibo e negli spazi del padiglione master della pizza, dove si tenevano le conferenze pratiche di maestri pizzaioli. Inoltre, sono stati di appoggio sia agli assaggi di olio e di birra, sia ai sommelier professionisti alle degustazioni enologiche condotte dal direttore artistico della Biennale.

Ancora una volta, il Saffi persegue l'obiettivo di potenziare negli studenti quei saperi e quelle competenze che sono necessari per assumere in futuro ruoli tecnici e operativi nei settori specifici, grazie a una forte integrazione tra istruzione generale e cultura professionale. Pertanto, per l'alberghiero Saffi presenziare con i propri ragazzi alle manifestazioni di prestigio significa creare momenti dedicati all’apprendimento in cui gli alunni siano in grado di imparare concretamente gli strumenti del “mestiere” in modo diretto e proattivo.

Sede via del Mezzetta, 15

tel. 055666383 - 055677142
fax 055670597

 

e-mail: firh01000p@istruzione.it
            firh01000p@pec.istruzione.it

   
Succ. Gramsci via del Mezzetta, 15

tel. 055609956 - 055610229
fax 055606815

  codice fiscale: 80032250484    
Succ. Nicolodi via Nicolodi, 2 tel. 0555002185 
fax 0555059422
  codice meccanografico: FIRH01000P    
Succ. La Fantina Erta Canina, 23 tel e fax 0552466474      

webmaster: Stefano Da Rè